Legalise It Don't Criticize It Playlist

Post in evidenza

Marijuana and Vaping Are More Popular Than Cigarettes Among Teenagers

Vaping has increased among 12th-graders, with nearly 1 in 3 saying they used some kind of vaping device in the last year, according to ...

AddToAny

domenica 13 dicembre 2015

Medicina Verde: Revolucion Chilena del Cannabis Medicinal

Un nuovo documentario racconta lo straordinario viaggio di Fundación Daya, nome che ha occupato le principali testate internazionali per aver dato vita alla prima piantagione legale di cannabis in America Latina.

“Medicina Verde: Revolucion Chilena del Cannabis Medicinal” è un documentario di 30 minuti che esplora la realtà della cannabis medicinale in Cile, focalizzandosi soprattutto nel lavoro svolto dalla Fondazione Daya, la prima piantagione legale in assoluto in America Latina. È stato presentato in occasione di ExpoWeed, lo scorso novembre a Santiago de Chile, e sarà diffuso online attraverso il canale YouTube Paradise Seeds TV a partire dal 15 dicembre. 
Tutto comincia nel settembre 2014 quando la Fundación Daya, una ONG cilena riceve l’autorizzazione del governo a poter piantare 400 piante di cannabis destinate al trattamento medicinale di alcuni pazienti nel distretto di La Florida, nella capitale di Santiago.


La pubblicità attorno al progetto ha fatto emergere un gran dibattito nei mesi successivi e per sei mesiil regista Diego Estay e il suo team di videomakers, hanno seguito i progressi e gli sviluppi legati al progetto della fondazione.

Il risultato è il nuovo documentario realizzato da Geek Media, co-prodotto da Paradise Seeds di Amsterdam, che ha fornito i semi per il progetto. In ottobre, Daya ha ottenuto l’autorizzazione ad espandere il progetto con 6.900 piante e la nuova piantagione ha potuto nuovamente contare sulle varietà offerte da Paradise Seeds.
Medicina Verde in sostanza parla del primo raccolto della Fundación Daya, tra il settembre 2014 e aprile 2015, e delle ricerche scientifiche sulla cannabis medicinale. Include interviste a scienziati, politici e pazienti che hanno beneficiato delle cure terapeutiche, come Emilia, una bambina di sette anni che soffriva di tumore cerebrale.
Ciò che Daya sta portando avanti é qualcosa di rivoluzionario. Contrariamente alle grandi imprese farmaceutiche che intendono commercializzare la cannabis medicinale, Daya é una ONG che lavora per la comunità locale. L’olio di cannabis che produce viene distribuito tra i pazienti del luogo.
Credo che questo film rifletta il cambiamento che sta avvenendo in Cile, oltre che la generale presa di coscienza da parte della gente”, ha detto Diego. “La gente sta conquistando potere. In Cile ad esempio, il consenso nato grazie al lavoro di Fundación Daya e la spinta progressista di alcuni politici, stanno creando le basi per un cambio di attitudine e politica. La marijuana medica unisce gli strati sociali, economici e politici della nostra società”.

“Medicina Verde” il nuovo documentario sulla rivoluzione cilena della cannabis medicinale in High times  9 dicembre 2015

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...